5^ tappa: Monte Stivo

La locandina della 5^ tappa con cui raggiungeremo il Monte Stivo.

Seguici sull’evento facebook Quinta tappa AR Trekking TOUR 2018

Informazioni utili

Domenica 30 settembre – 5^ tappa A/R Trekking TOUR 2018
percorreremo la salita verso il Monte Stivo, un itinerario all’interno di un bellissimo contesto ambientale, che offre panorami eccellenti, in particolar modo lungo la cresta finale.

Difficoltà sentieri: E
Dislivello positivo: 800 m circa
Distanza: 9 km circa
Durata totale: 4.00/4.30 ore circa
Pranzo: al sacco o in rifugio alla fine dell’escursione.
Abbigliamento: comodo e adatto alla stagione. Considerare la possibilità di cambi repentini di tempo (strato impermeabile e strato termico, maglia di ricambio). Calzature adatte al trekking (scarponcini o scarpa bassa da trekking, con suole scolpite). Portare uno zaino con acqua e cibo.
AMM – Accompagnatore Media Montagna – Enrico Ferraro.
CONTRIBUTO GUIDA: 5€

APPUNTAMENTO 1: 07.15 CASELLO VICENZA OVEST
APPUNTAMENTO 2: 09.00 LOCALITÀ SANTA BARBARA – RONZO CHIENIS, 38060 (TN)

Itinerario di massima:

Partiremo dalla loc. San Antonio, appena sopra Santa Barbara, e seguiremo il segnavia 608B fino alla località Prese (1.480m). Da qui, meteo permettendo, lasceremo la stradina e per un sentiero ben evidente risaliremo tutta la dorsale sud-ovest. Seppur leggermente più faticoso, come itinerario sarà di certo molto più appagante per l’ampia visuale e per la presenza di alcune postazioni della Grande Guerra. Al termine della cresta attraverseremo il pendio in direzione del rifugio e da qui, in poco tempo, alla panoramica cima del Monte Stivo (2.059m).

Dopo un meritato pranzo all’ottimo Rifugio Marchetti riprenderemo la discesa lungo il sentiero 608, passando per la Malga Stivo (1.748m) e da qui in breve nuovamente alla località Prese. Un ultimo tratto finale ci riporterà a San Antonio.

Lungo la salita si gode di un bel panorama sul lago di Garda e sulla conca Riva. Dalla cima la vista spazia dalla Vallagarina alla Valle del Sarca e sulle cime circostanti: sarà ben visibile gran parte delle cime percorse dall’A/R Trekking Tour 2018.

In caso di maltempo gli iscritti verranno informati dell’eventuale rinvio.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA inviando una e-mail con nome, cognome e recapito telefonico all’indirizzo
info@ar-andataritorno.com
oppure al 0444563110.
Vi aspettiamo numerosi!

Su fino al Monte Stivo per salutare l’autunno!

Enrico siamo ormai giunti alla 5^ tappa. Da quale località partiremo questa volta?

«Partiremo dalla loc.San Antonio, appena sopra il passo di Santa Barbara di Ronzo-Chienis, uno dei comuni della Val di Gresta, territorio forse meno conosciuto di altre famose vallate del Trentino ma molto importante per l’orticoltura: la Val di Gresta infatti rappresenta l’orto biologico del Trentino.»

Da qui dove arrivermo…

«All’andata, se il meteo ce lo permetterà, saliremo lungo un bel itinerario di cresta, diretti al rifugio Marchetti ed in breve al Monte Stivo, cima di poco superiore ai 2000m ma che offre una spettacolare veduta sia nella Val dei Laghi che nella Val d’Adige.»

Si tratta di una zona dove si trovano alcune postazioni risalenti la Grande Guerra. Puoi anticiparci qualcosa a riguardo?

«Data la posizione e la quota elevata il M. Stivo rappresentava una cima strategica per le artiglierie austriache: furono infatti apprestate trincee e camminamenti con carattere difensivo lungo tutta la dorsale. Lo stesso fu fatto nella porzione a sud del Passo di Santa Barbara, da dove partiremo, lungo tutta la dorsale dei monti Corno, Brugnolo e Creino. Lungo la salita potremmo ammirare alcuni resti di queste fortificazioni e trincee: vennero infatti predisposte postazioni in caverna e tra le rocce per delle batterie di artiglieria, in modo tale che potessero colpire tutta la zona difesa dai reparti Italiani. Nei pressi dell’attuale rifugio Marchetti vi erano i baraccamenti, dove giungevano due teleferiche dal fondovalle.»

La tappa si svolgerà il 30 settembre, agli inizi dell’autunno. Quali cambiamenti potremo scorgere a livello di flora e fauna?

«Certamente il cambiamento più appariscente sarà quello dei colori, dove dal verde estivo passeremo ai tipici colori autunnali, forse la stagione più bella dell’anno per i paesaggi montani. Per contro meno evidenti sono i cambiamenti sulla fauna, ma durante il percorso potremmo discutere a lungo di questi aspetti: dal passo degli uccelli migratori alla preparazione del letargo per alcuni mammiferi, fino ad importanti cambiamenti anche per altri animali erroneamente ritenuti meno importanti, che per contro rivestono un ruolo ecologico fondamentale: parliamo di rettili ed anfibi.»

Infine la meta, il Monte Stivo e il Rifugio Marchetti. Cosa potremo ammirare e quali specialità assaporare?

«Come si dice ‘al tempo non si comanda’, quindi nulla è garantito, ma questo è anche il bello della montagna: non sempre le cose vanno come noi vorremmo… però se il meteo sarà clemente avremo uno dei più bei panorami delle Prealpi, vista Lago di Garda e con un panorama a 360°. Oltrettutto potremmo seguire idealmente il percorso delle 16 tappe di Andata e Ritorno! Le specialità sono molte, come sempre nella cucina Trentina, ma che si arrichiscono ancor di più in un rifugio in quota: basta aver fame! Personalmente non potrò mancare di ordinare una polenta concia con scaglie di speck e spolverata di trentingrana!»

Il nostro AMM Enrico Ferraro sorridente alla partenza per la tappa del Monte Stivo.

Il racconto per immagini della 5^ tappa lo trovi al seguente link.